NW FESTIVAL A PREDAZZO

NW FESTIVAL A PREDAZZO

Al Nordic Walking Festival organizzato dalla Scuola Italiana Nordic Walking a Predazzo sono state 3 giornate di festa, di colori, di incontri e scambi con nuovi-vecchi amici. La Nordic Walking Alto Adige era presente a tutte le giornate con Letizia, Dora e Kristina.
Come sempre si impara qualcosa dalle numerose proposte come il “gioca nordic” o il “ripasso della tecnica” condotti dalla bravissima Alessandra Cazzola, Master Trainer di Roma.
La gita alle Bore di Boscampo è diventata subito molto interessante grazie al racconto di Pino Dellasega a proposito delle tradizioni dei boscaioli di un tempo e della loro tecnica di portare a valle i tronchi, le bore appunto. Prima dell’arrivo dei trattori, per portare a valle i tronchi venivano utilizzati canali scavati e lastricati di sassi lisciati a mano dagli stessi boscaioli che venivano opportunamente ghiacciati per permettere lo scivolamento dei tronchi.

Domenica il festival si è trasferito nella magnifica Val Venegia, che è sempre unica e regala una pace come solo un simile spettacolo della natura può regalare.
Questa volta ero accompagnata da soli uomini della Nordic walking Alto Adige!!! Renato, Roberto, Ivano e Federico con Mur, il cane da caccia più obbediente che abbia mai visto,  i quali  nonostante le previsioni hanno avuto il coraggio di rischiare.
Il serpentone delle persone, in un tripudio di sorrisi, si è subito allungato e alla fine, visto il meteo favorevole, si è deciso di fare il giro lungo ad anello. Dopo aver percorso la val Venegia ed aver fatto Kneipp alla sorgente del ruscello Travignolo, siamo saliti fino alla baita Segantini e poi un gruppo è salito al Cristo Pensante e l’altro è andato alla Capanna Cervino dove poi ci si sarebbe ricongiunti.
Noi della Nordic walking Alto Adige abbiamo pranzato al sacco alla Segantini e poi abbiamo deciso di andare al Cristo per presentarlo a Roberto che ancora non l’aveva visto. Ottima scelta che ci ha premiati nonostante i nuvoloni minacciosi con una salita molto allenante, un percorso in solitaria (perché gli altri ormai erano già scesi) e lo spettacolo di un arcobaleno enorme e molto luminoso, quasi fluo, che forse in foto non rende così tanto  ma vi assicuro che noi non lo dimenticheremo più!
Non posso fare a meno di pensare che sarò salita migliaia di volte su queste montagne, eppure ogni volta ne rimango stregata… il Cristo trova sempre il modo per stupirmi….

Al ritorno, il tempo per un caffè alla Capanna Cervino e insieme a tutti gli altri ci siamo diretti verso la malga Iuribello, dove però noi della NWAA ci siamo attardati a comprare dell’ottimo formaggio di malga e ad ascoltare dei simpaticissimi signori che cantavano canzoni di montagna con voci stupende!!
Alla fine, siamo scesi comodamente fino al parcheggio, mentre gli altri del gruppone si erano arenati in una discesa scoscesa e scivolosissima.
Naturalmente dopo un giro così lungo e quasi 6 ore di cammino, abbiamo fatto Kneipp nelle acque cristalline del Travignolo, stanchi ma completamente appagati!

Share

Leave a reply

Name (required)

Website