La Mendola di Natale: diario

La Mendola di Natale: diario

Eccoci al  ritrovo per il  tradizionale Trofeo Marco Bonatti: la famosa salita alla Mendola di Natale.
Eravamo in pochi all’inizio,perchè gli altri dovevano ancora arrivare… ed alcuni erano intenti a preparare le rispettive biciclette.
Io del resto sono partita subito e visto che avrei dovuto camminare e coprire un dislivello di circa 900 m, ho pensato bene di mettermi in marcia al più presto !!

Per me è stata una prova molto importante per varie ragioni.
Mi trovavo da sola ad affrontare il bosco immerso nella nebbia, sotto una leggera pioggia, ad intraprendere un percorso che non conoscevo e quindi non sapevo neanche come regolarmi in base ai tempi.
Ci sono stati momenti in cui mi sono chiesta come avrei fatto a vedere il sentiero….
Ho ringraziato tante volte salendo tutti coloro che lavorano per mantenere il bosco e i sentieri in ordine, perchè in realtà, nonostante la nebbia, non ho mai rischiato di perdermi: il sentiero è segnalato molto bene!
All’inizio avevo le cuffiette, perchè pensavo di ascolatare musica per non annoiarmi.
Poi ho visto uno scoiattolo che è venuto a salutarmi. Ho pensato che fosse un buon preludio e che avrei forse visto anche altri animali, ma le mie aspettative sono rimaste tali…
C’era solo un animale che non avrei voluto incontrare oggi: l’orso!!! Purtroppo tante persone non vogliono più venire a camminare nel bosco perchè hanno paura di incontrare l’orso…. e devo ammettere che un po’ sono riuscite a contagiarmi questa apprensione. Ad ogni modo io vado ancora a camminare… al bosco non potrei rinunciare!

Allora ho tolto le cuffiette e ho ascoltato la musica del bosco: la pioggia che batteva sulle foglie e gli uccelli a stormi, che spostandosi da un albero all’altro con le loro ali e qualche cinguettio cambiavano il ritmo.

Non mi sono mai annoiata in questa lunga salita….

Non volevo essere di peso al gruppo di ciclisti e quindi ho camminato in stile nordic walking con un passo mooolto allenante, inoltre non volevo perdermi l’allegro ritrovo al bar della Mendola, con merenda annessa !!
e ce l’ho fatta!! il mio tempo è stato di 1 h e 20′, gli ultimi ciclisti erano arrivati da poco e si stavano cambiando.

Al trofeo Bonatti (che si svolge da una decina di anni) vengono sempre distribuiti dei premi e delle coppe a insindacabile giudizio degli organizzatori, Marco ma soprattutto del padre Carlo Bonatti. Un team professionale!! con tanto di ammiraglia per il trasporto di zaini, premi, e quant’altro. Per chi volesse leggere meglio delle loro iniziative potete leggere www.marcobonatti.it
Quindi ero pronta a partecipare alla festa, ma mai mi sarei aspettata di vincere, insieme a mio marito Paolo, il trofeo Bonatti 2013!!!!!!!!
La motivazione della vittoria è andata oltre alle considerazioni esclusivamente cronometriche, ovviamente c’è chi ha impiegato meno tempo, però stavolta il DS ha voluto dare un riconoscimento speciale allo sport fatto in coppia (seppur io a piedi e mio marito in bici).
Sono stati distribuiti premi a sorteggio per tutti comunque, in un clima gioviale e spensierato!
http://www.marcobonatti.it/contenuti/ciclo/trofeo/2013/Mendola2013.php

Sono stata contenta di aver partecipato e conosciuto questo simpatico gruppo che fa sport per passione senza farsi alienare dal cronometro……
quindi spero proprio di riuscire a partecipare ancora anche ad altre iniziative, che uniscano bici e nordic walking!

BUONE FESTE e BUON CAMMINO PER IL 2014!!!!!!!!!!!!!!

 

 

Share

Leave a reply

Name (required)

Website