ALLA SCOPERTA DI FANO: resoconto di un viaggio

ALLA SCOPERTA DI FANO: resoconto di un viaggio

Il 25 aprile, accompagnati da uno splendido sole, siamo partiti entusiasti della nostra nuova avventura e verso le ore 14.00 siamo arrivati nella “città della fortuna”, Fano, la meta del nostro viaggio.

Naturalmete il pomeriggio lo abbiamo trascorso in spiaggia!!! Una lunga camminata di nordic walking sulla sabbia … ma anche nell’acqua, che stranamente non era affatto fredda!!

Alla sera eravamo ancora carichi e allora abbiamo fatto ancora una passeggiata, questa volta lungo la spiaggia sassosa di Fano. Abbiamo potuto così ammirare una splendida luna piena con eclissi parziale ….

Il 26 aprile ci siamo svegliati presto e prima di colazione, eravamo già in spiaggia per un risveglio a base di iodio, nordic walking ed esercizi di tonificazione con gli elastici.

Subito dopo colazione ci siamo diretti verso le colline dell’entroterra fanese per visitare l’azienda agricola Guerrieri.
Ad attenderci c’erano  Giorgia e Giulio che ci hanno riservato un’accoglienza calorosa.
Giulio ci ha accompagnati a “calpestare” le loro terre, mentre lui ci spiegava tutto sull’azienda, sulle vigne e i tipi di uva….e molte nozioni di agraria.
Durante questo giro abbiamo potuto percepire profumi di vari fiori e di terra, diversi dai nostri profumi di bosco…..
Questa interessante visita è proseguita poi all’interno dell’azienda Guerrieri, dove ci hanno mostrato tutte le fasi di imbottigliamento del vino….
Infine la degustazione dei loro prodotti tipici, vino, olio, farro… fuori sul prato all’ombra degli ulivi, allietati da una leggera brezzolina, è stata proprio la ciliegina sulla torta!
Per rendere tutto perfetto è arrivato anche il gatto Ragù a farsi coccolare…

Il pomeriggio abbiamo provato ad andare in spiaggia ma il tempo era cambiato, c’era vento e faceva un po’ freddino….. quindi ci siamo dedicati allo SHOPPING!!!

Alle 17.30 è incominciata la nostra visita guidata alla città di Fano e ci siamo persi nel tempo ad ascoltare la nostra bravissima guida Manuela che ha saputo riportarci ai tempi di Raffaello, del Perugino … dei Malatesti … e di Leon Battista Alberti…..

Il 27 aprile, dopo colazione, abbiamo avuto la visita guidata alla Fano sotterranea, sempre con la nostra competentissima guida Manuela.
Alla fine della mattinata, girando per le vie della città invase dal mercato settimanale, siamo rimasti stupiti dalla bellezza di questo mercato, ma soprattutto dalla cordialità, simpatia e apertura al dialogo delle persone….

Durante il pomeriggio piovoso abbiamo fatto ancora shopping!!! …. e anche un po’ di meritato riposo…..

Il 28 aprile ci ha accolti subito con un bel sole caldo, quindi camminatona ancora sulla spiaggia per il nostro risveglio muscolare. Poi abbiamo fatto anche la passeggiata di Lisippo, per andare a vedere questa statua di Lisippo, il più antico reperto trovato in mare….

Un viaggio che in ogni caso, come ogni “viaggio”, ci ha fatto crescere… perchè anche questo, come ogni “viaggio”, è stato un “viaggio fuori ma anche dentro noi stessi”.

un ringraziamento particolare a Betty e Johanna che durante unO dei nostri  nordicallenamenti a egna hanno parlato di Fano e hanno saputo accendere la mia curiosità…senza di loro questo “viaggio” molto particolare probabilmente non si sarebbe potuto realizzare….

 

 

Diario di viaggio di Patrizia:
Passi..che portano al mare…

E’ il 25 aprile…Siamo in partenza per Fano, abbiamo caricato la macchina e nelle borse c’è un po’ di tutto: dal costume ai libri, dalla scarpa al sandaletto…dalla felpa alla maglietta della nostra associazione! Nel bagagliaio qual è la cosa più importante, che non può mancare? Sì, i bastoncini e..via! Partiti, curiosi e emozionati…! Dopo il viaggio, un po’ lunghetto per via del traffico, non c’è niente di meglio che una bella doccia in camera dell’accogliente albergo “Corallo” sul lungomare di Fano..ma non è ancora il momento, ci si cambia al volo e si parte per la lunga spiaggia di sabbia lì vicino in compagnia di Betty e del marito Wolfi! Finalmente libertà nelle gambe e nelle braccia, il mare calmo e i nostri passi sulla battigia, con i nostri bastoncini…Sorridendo e scherzando, la voglia di entrare in acqua è troppo forte, così ci proviamo..camminiamo e l’acqua non è poi tanto fredda, il colore del mare è azzurro e verde..La sera al mare si respirano colori intensi, ma anche abitudini nuove come “il rito del ricco aperitivo”, il lungomare dopo cena è pieno di gente a passeggio, noi, instancabili, siamo pronti ad uscire ma non è il passeggio ad attirare la nostra attenzione..bensì la luna, bella piena e luminosa, così vicina da provare a prenderla..o forse solo sfiorarla! Il momento di finire la lunga giornata è arrivato e notiamo un colore strano di una parte della “nostra” luna…Una eclissi!

Ma è ora di riposare!

La mattina dopo, sveglia a camminare sul lungomare, la spiaggia di “Sassonia” si presta poco a una camminata nordic, allora andiamo più in riva al mare..Poi Letizia prepara gli elastici: “risveglio muscolare, respirazione, esercizi” prima di rientrare per la colazione: Arianna e Filippo sono quasi pronti e inizia la nostra nuova giornata, intensa di appuntamenti.. Prima nelle colline marchigiane, con gli amici Betty, Wolfi e Johanna, l’entroterra Fanese è ricco di aziende agricole, di coltivazioni, di paesini e fortezze. Una meraviglia! Pronti con i nostri bastoncini, inizia il giro delle vigne e dei terreni dell’azienda agricola Guerrieri..Giorgia ci accoglie e al sole caldo Giulio ci spiega con passione la viticoltura e ci conduce a spasso tra le vigne…Dopo la degustazione, un bicchiere di bianchello del Metauro e l’assaggio del farro con l’olio ci riposiamo al fresco sotto gli ulivi..una carezza al gatto Ragù e torniamo in città…Un buon gelato ci vuole.. poi andiamo in centro, l’appuntamento per la visita guidata di Fano con la bravissima Signora Manuela, affascinati la stiamo ad ascoltare e ammiriamo opere di artisti famosi nelle chiese della città…..scoprendo anche molti particolari e curiosità! Abbiamo l’impressione che non ci dimenticheremo facilmente di ciò che ci ha raccontato..Raffaello, la Fornarina, Il Perugino, la cappella Nolfi, i Malatesta..

Così arriva il momento di un altro tramonto…e di un nuovo giorno! La mattina ritroviamo la nostra simpatica ed esperta guida che ci conduce alle fondamenta romane con cunicoli e arcate, a Sant’Agostino e in via Vitruvio, scopriamo perchè Fano è detta la città della fortuna..vediamo le mura romane, la porta della Mandria.. e scopriamo la Fano “sotterranea”..

Ma non è solo il momento di vedere sotto la città 😉 adesso è il momento della passeggiata e dello shopping al mercato di Fano…Il pomeriggio piove, con l’ombrello, decidiamo di fare un giretto sulla spiaggia del Lido a vedere i “quad” parcheggiati in attesa delle gare..ma il tempo purtroppo peggiora e rientriamo per non bagnarci proprio del tutto..Eh sì, la sera si gusta la cenetta tranquilli, non dimenticando di colorare i sassi raccolti in spiaggia..

Domenica, l’ultimo giorno con un bel sole caldo, il cielo sereno e la voglia di camminare sulla spiaggia.. Poi la passeggiata del “Lisippo” toccati gli attributi a una copia di una statua bronzea di un atleta, per poter “catturare” la fortuna (così ci dicono alcuni gentili e simpatici cittadini di Fano), gli ultimi saluti ai sassi colorati con la scritta “nordic” nel cuore, lasciati in spiaggia, e ripartiamo…

Come definire il nostro viaggio? Forse con la parola “magia” : la prima volta con i nostri passi al mare, ci portano “insieme” a scoprire nuove emozioni, nuovi limiti da oltrepassare, nuove esperienze da vivere..e i passi continuano..

 

Share

Leave a reply

Name (required)

Website