"Passi... Che regalano emozioni..."

nordicwalkingaltoadige.it

Ultimi eventi
apr 16

corsi di maggio

corso nordic-spranca55corso nordic-spranca000

Share
apr 15

Orienteering…un successo!

11159510_10206568782728241_1611058755780957037_n

11151029_10206568839089650_4943779765334817147_nNORDIC WALKING ALTO ADIGE, un’esplosione di felicità domenica 12 aprile dedicata all’ORIENTEERING! Si sono messi alla prova orientisti e neofiti, giovani e meno giovani e pure bambini!
Daiano- Ganzaie in val di Fiemme, una location ideale, un luogo sconosciuto anche a noi altoatesini, sempre diretti verso i più famosi Cavalese, Predazzo o Lavazè… Un luogo dunque molto vario nel quale il gruppo ha dovuto veramente dimostrare di saper leggere la cartina e usare la bussola! che bella soddisfazione! Credo che sia stata la giornata più bella di orienteering che io abbia mai fatto. I gruppi piccoli di max 4 persone hanno permesso inoltre un forte coinvolgimento da parte di tutti. Grazie alla professionalità di Pino11136661_10206568814329031_977294427693593064_n e Chiara, è stata una giornata che rimarrà nel cuore!
A grande richiesta questa giornata verrà ripetuta anche il prossimo anno, grazie alla disponibilità di Ways, magari in un altro territorio così da metterci ancora alla prova per un crescendo di emozioni.

Ma non voglio dilungarmi più di tanto perchè lascio la parola a Pino e Chiara e al loro resoconto:

“Con l’arrivo della primavera sono riprese le nostre attività di “green outdoor” e – ad inaugurarle – è stata l’ASD Nordic Walking Alto Adige, con una giornata dedicata interamente DSC07720all’Orienteering.

11150203_10206568884330781_5101205420535968614_nIl luogo di ritrovo è stato il Maso dello Speck, locale tipico che si trova in località Ganzaie, nel comune di Daiano in Val di Fiemme, mentre i boschi ed i prati circostanti sono stati il terreno di prova per i 29 protagonisti del “Team Orienteering”, simpatica ed agguerrita sfida “all’ultima lanterna” che consente di fare squadra – condividendo strategie ed azioni – al fine di definire il percorso ottimale per raggiungere i vari punti di controllo.

Non sono mancate, da parte di Pino, le spiegazioni teoriche ai partecipanti e le necessarie esercitazioni propedeutiche con la 10408700_10206568733847019_5441594841555008207_nbussola, per imparare a trovare la giusta direzione. Accesa anche l’esercitazione preparatoria di Memory Orienteering che è servita per allenare la mente alla concentrazione ed al riconoscimento dei differenti simboli.

11150366_10206568848369882_9188320313139490937_nUn cielo sereno e un tiepido sole hanno coccolato tutti i partecipanti – capitanati dalla Maestra SINW Letizia Flaim e dalle istruttrici Dora Spoto, Kristina Lojcic e Monica Dardano – in una domenica dal sapore estivo, dove protagonisti, assieme tutti i partecipanti, sono stati carta, bussola e nord magnetico.10950664_10206568851289955_2734308652395986245_n

DSC07731Il nostro grazie va alle promotrici di questa giornata ed a tutti quanti hanno partecipato, dimostrando quanto questo sport, divertente ed istruttivo allo stesso tempo, possa essere praticato da tutti: adulti, ragazzi e bambini.

Pino Dellasega e Chiara Campostrini
Ways, dentro il cammino”

E ora l’interpretazione della giornata di orienteering molto particolare e originale di Patrizia:

Orientarsi …..a/e riflettere!

10341773_10206568833209503_2955213812360927183_nNon sono sicura di aver capito molto dell’orienteering. La parola mi ha portato senza pensare verso un percorso, non so perché ma “orientarsi nel mondo”, “orientamento scolastico”, “orientare i mobili verso una direzione..” o forse più di tutto,“l’Oriente”!…Insomma, un termine con un certo fascino, lo ammetto..
Ma “corso di orienteering” l’ho vissuto spesso da “profe”, mai da 11139394_1607737802800231_120876700826854166_n“sperimentatrice”: nella mia scuola ho avuto occasione di organizzare le corse e fare sorveglianza, preparare i percorsi e vedere sfrecciare davanti a me ragazzi sudati e rossi, con in mano le cartine, gli sguardi a volte più sicuri e soddisfatti, a volte meno…con un certo spirito di agonismo nelle corse individuali! La terminologia usata era OL Posten o Plick..ma in italiano? Mah!! La vedevo una cosa faticosa..e si sa che le cose “faticose” a volte si evitano.. non parlo solo di fatica fisica, ma anche di fatica mentale… Fatica come impegno, intendo…ed è qui che arriva la voglia di curiosare nell’orienteering, nel dire a se stessi che ci si può mettere alla prova nelle cose “faticose”, quelle che impegnano mente e corpo…
11133754_10206568629044399_8226255561885534886_nIl 12 aprile c’è il Corso di orienteering, in collaborazione con “Ways, in cammino”, con l’esperto Pino Della sega e con Chiara Campostrini. Partecipo anche io stavolta con il mio gruppo nordicwalkingaltoadige: istruttrici, vecchi amici e nuove conoscenze ci attendono. La mattina i termini usati sono molti, eccone alcuni: “equidistanze”, ”punzonare”, “lanterna”, siamo tutti alle prese con bussola e cartine, vedo sguardi vicini e attenti, sulla mappa vedo colori, righe, onde, crocette e molti altri segni ancora…. Che corrispondono poi a sassi, alberi, rocce, curve di livello, canaletti…
Vedo sguardi lontani: nei boschi, nelle radure, nel prato con i cavalli e gli asini, nell’aria, nelle rocce… alla ricerca della lanterna con un numero, sì, ma anche a voler respirare a pieni polmoni, a voler sentire il proprio respiro un po’ affannato e a voler ascoltare i propri passi…
La ricerca, nella vita e nell’orienteering, da anche soddisfazione! Per aver “punzonato” con un sorriso, per aver lavorato in11013171_10206568762967747_30124218231592967_n gruppo, per essersi impegnati, per aver cercato qualcosa e averlo trovato, per aver dubitato, per aver avuto le proprie sicurezze, per essere stati aiutati, per aver imparato dagli altri…
Sarà questo che ho capito dell’orienteering? Metafora della vita? Non saprei, ma so che per certi versi per me è stato “faticoso” e anche per questo mi è piaciuto..
Grazie a tutti per queste sensazioni…per questa nuova esperienza, per una giornata passata in allegria, con il piacere di imparare qualcosa di nuovo, con spirito di gruppo e tolleranza…
Patti

 

11017484_10206569511706465_5299692116577515064_n

Share
Ultime Foto